2 Gen 2021

L’educazione finanziaria degli italiani migliora ma con qualche ombra

L’indagine condotta da Banca d’Italia nell’ultimo triennio ha evidenziato una crescita dell’educazione finanziaria degli italiani. Quattro le principali categorie di risparmiatori individuate dallo studio:

1. Gli esclusi: sono scesi dal 27,5% al 21% rispetto al triennio 2014-2017
2. Gli incompetenti: scesi dal 35,9% al 31,7%
3. I competenti: cresciuti al 31,7% dal 20,2%
4. Gli esperti: cresciuti al 17,2% dal 16,5%

Una crescita interessante e incoraggiante, probabilmente anche l’enorme disponibilità di informazioni prontamente disponibili grazie a internet ha fatto la sua parte, oltre che doversi confrontare con un’offerta di prodotti sempre più complessa e un mercato del risparmio gestito in costante evoluzione.

Tuttavia resta molto preoccupante che gli esclusi e gli incompetenti rappresentino ancora oltre la metà degli italiani. Una fetta importante della popolazione esposta a truffe e agli errori finanziari senza un adeguata rete di protezione. Si tratta di persone che si trovano a gestire l’economia familiare che purtroppo senza le conoscenze di base potrebbero mettere a rischio il futuro della loro famiglia. Leggi l’articolo sul trading on line: https://www.consulentefinanziarioindipendente.it/con-il-trading-online-in-cfd-tre-clienti-su-quattro-perdono-soldi/

E’ probabilmente in questo ambito che si sviluppano maggiormente le piattaforme di trading online che contano oramai anche in Italia milioni di investitori speranzosi di risolvere tutti i loro problemi grazie a fantomatici sistemi per moltiplicare i pani e i pesci con il risultato di bruciare anche quei pochi (e a volte anche tanti) risparmi di famiglia.

Ma anche tra i competenti cresce il tasso di underconfidence, ovvero ritengono di avere conoscenze finanziarie sotto la media, mentre il 40% degli esperti ritiene di avere un’educazione finanziaria inadeguata. Sarà per questo che la maggioranza di loro preferisce affidarsi ad un consulente finanziario. E’ quanto emerge da una ricerca di SWG: Il 53% degli italiani riconosce alla figura del consulente finanziario un prezioso aiuto per evitare i rischi del fai da te.

Forse perché come diceva Socrate: Più so, più so di non sapere.

Per approfondire: https://www.bancaditalia.it/statistiche/tematiche/indagini-famiglie-imprese/alfabetizzazione/index.html

Altri articoli interessanti

Previsioni di borsa e mercati 2021

Per capire cosa accadrà nel 2021 ripercorriamo cosa è accaduto nell’anno appena trascorso. Una serie di eventi straordinari e alcuni Leggi tutto

Investimenti alternativi: quali rischi e quali opportunità

Un mercato interessante per le banche. Mi capita sempre più spesso di leggere sulla stampa specializzata che le nuove opportunità Leggi tutto

Certificati di investimento, per amore dei clienti o degli intermediari?

Oltre 3,5 miliardi di euro è la cifra dei certificati intermediati nel 2020 dalle reti di vendita di prodotti finanziari. Leggi tutto

Portafogli modello Travagli Financial, risultati 2020

Cosa sono i portafogli modello? I portafogli modello sono costituiti da un paniere di titoli, Etf e fondi differenziati per Leggi tutto

L’importanza della proposta del NASDAQ sulle diversità di genere e minoranze per le aziende quotate

Il Nasdaq ha presentato una proposta per la diversità di genere che prevede che le società quotate debbano avere in Leggi tutto

Fineco chiude i conti con giacenze superiori a 100k, tanto rumore per nulla

Tanto rumore per nulla. Questa è la mia impressione dopo la decisione di Fineco di chiudere i conti correnti che Leggi tutto

20 anni di mercati finanziari, rendimenti e volatilità dal 2001 al 2020

La tabella rappresenta come sono andati 14 mercati anno per anno per 20 anni consecutivi, come si può vedere ogni Leggi tutto

Trasferire denaro tra coniugi, figli e nipoti, donazione gratuita o tasse da pagare?

Sono molteplici i casi della vita con cui ognuno di noi prima o poi si trova ad aver a che Leggi tutto

Contattaci

Se vuoi maggiori informazioni, compila questo modulo. Ti ricontatteremo quanto prima possibile.

Privacy Policy

INVESTIMENTO MINIMO RICHIESTO € 250.000

INVESTIMENTO MINIMO RICHIESTO € 250.000