Condizioni economiche

Check up finanziario

Il costo del check up finanziario dipende dal numero di banche utilizzate dal cliente e dalla complessità dei portafogli da periziare. Solitamente patrimoni elevati sono diversificati su più banche e su una moltitudine di strumenti finanziari.

Ecco di seguito la tabella riepilogativa:

  • Fino a 250.000                                      euro    100  + iva
  • Fino a 1 milione                                    euro    200  + iva
  • Fino a 3 milioni                                     euro    400  + iva
  • Fino a 5 milioni                                     euro    600  + iva
  • Oltre 5 milioni preventivo personalizzato

N.B. Nel caso tu decida di attivare la consulenza finanziaria indipendente, l’intero costo del check-up finanziario verrà azzerato e scalato dalla consulenza annuale.

Per ulteriori informazioni sul servizio Check-Up CLICCA QUI!

Servizio di gestione finanziaria indipendente

 Il costo di gestione annuale è composto da una tariffa fissa e una variabile.

 

Tariffa fissa

  1. La tariffa base annuale è l’onere di gestione per effettuare tutte le opportune raccomandazioni di investimento, ottemperare agli obblighi di legge in materia di profilatura di rischio, di rendicontazione trimestrale e annuale, l’attività di ricerca e analisi dei mercati, la composizione e strutturazione dell’Asset Allocation, costruzione del portafoglio attraverso una severa selezione dei titoli e strumenti finanziari adeguati al benchmark di riferimento del cliente.

 

  • Fino a 250.000 euro tariffa fissa 1.200 + iva
  • Fino a 3 milioni                       0,50% + iva
  • Fino a 5 milioni                       0,40% + iva
  • Fino a 10 milioni                     0,30% + iva
  • Oltre 10 milioni                       0,25% + iva

Tariffa variabile

  1. La parte variabile sarà calcolata solo ed esclusivamente sul reale incremento di valore del patrimonio del cliente con la regola del HWM Assoluto*. In questo modo vi è una stretta correlazione tra i guadagni del cliente e quelli di Travagli Financial che a sua volta sarà interessato non a vendere un prodotto ma a selezionare i migliori titoli e strumenti finanziari al fine di ottimizzare il risultato di gestione e al contempo ridurre al massimo gli oneri sostenuti dal cliente presso la banca prescelta.

Incentivo sui risultati ottenuti con il metodo utilizzato HWM* Assoluto “high water mark” a rilevazione annuale:

  • Fino a 1 milione  10% + iva
  • Fino a 2 milioni     9% + iva
  • Fino a 5 milioni     8% + iva
  • Fino a 10 milioni   6% + iva
  • Oltre 10 milioni     5% + iva

* (L’High Watermark (di seguito HWM) è il sistema di calcolo della commissione di performance che maggiormente allinea l’interesse del cliente a quello del gestore, in quanto permette di imputare la commissione di performance una sola volta – su tutta la vita del portafoglio – per ogni livello di valore aggiunto.

  1. High Watermark Assoluto

1.1 Condizione per la maturazione e modalità di determinazione della commissione di performance.

Ogni qualvolta si verifichi la predetta condizione, e maturi di conseguenza la commissione di performance, il nuovo valore dell’HWM Assoluto sarà pari al massimo valore registrato dal portafoglio, nel giorno di rilevamento che avrà cadenza annuale.

1.2 Ammontare della commissione di performance e criteri di calcolo

Verificatasi la condizione di cui al precedente punto 1.1, la commissione di performance matura in misura di cui alla tabella precedente applicata sulla differenza se positiva, tra l’ammontare iniziale dell’investimento ed il risultato di gestione.

Esempio:

Relativamente ad un patrimonio iniziale di 100.000,00 euro, nel caso di una rivalutazione del patrimonio nel corso dell’anno del 8%, l’HWM Assoluto sarà pari ad Euro 108.000 euro, equivalente al valore registrato dall’investimento dopo 12 mesi.

In tal caso si procede al calcolo della commissione di performance e all’imputazione della stessa al risultato di gestione. In questo caso verrà applicato il 10%+ iva (l’aliquota è pari al 10% + iva nel caso il cliente appartenga al primo scaglione commissionale) sul risultato di gestione di 8.000 euro e si determina una commissione di performance pari ad euro 800,00 + iva.

Per l’anno successivo, ai fini della determinazione del calcolo della commissione di performance, verrà preso come nuovo capitale iniziale 108.000 euro e solo su un ulteriore incremento patrimoniale verrà determinata alla fine del successivo anno la commissione di performance con lo stesso meccanismo applicato il primo anno.

Se in qualsiasi data di rilevamento annuale, il patrimonio dovesse temporaneamente scendere al di sotto del valore di 108.000 euro, la commissione di performance non sarà dovuta fintanto che il patrimonio non ritorni al di sopra del valore di 108.000 euro).

RICHIEDI UNA CONSULENZA A UNO DEI PRINCIPALI STUDI INDIPENDENTI ASSCOCIATI NAFOP IN ITALIA

INVESTIMENTO MINIMO RICHIESTO € 250.000

Range Investimento

Privacy Policy

METTI AL TUO SERVIZIO 30 ANNI DI ESPERIENZA E SENZA CONFLITTI DI INTERESSE