Dopo due settimane di shock sui mercati ecco le principali riflessioni che oggi si pone ogni risparmiatore:

  • Il mercato è sceso molto e forse scenderà ancora, meglio vendere tutte le mie azioni, fondi e titoli.
  • Il mercato è sceso molto, forse è un buon momento per aumentare la mia quota di investimento a prezzi scontati.
  • Non è ancora un buon momento per investire, lo so io quando sarà il picco più basso.
  • Non ho mai investito in vita mia ma dopo 10 anni di rialzi mi ero quasi convinto, menomale che non ho iniziato proprio un mese fa. E mai più lo farò!
  • L’ho sempre detto che il mattone rimane il miglior investimento possibile.
  • L’ho sempre detto che i soldi alla posta è la cosa migliore da fare.
  • La mia strategia è tenere tutto sul conto corrente, non ci guadagno nulla ma almeno non ci perdo.
  • Adesso quasi quasi investo tutto sulla borsa cinese che è quella che è scesa di più a causa del Coronavirus (non è vero, nell’ultimo mese Shanghai ha fatto +4%).
  • Credo proprio che acquisterò le azioni CIR che negli ultimi 3 mesi hanno perso: -58% e adesso sono un ottimo affare.
  • Credo proprio che acquisterò le azioni Tesla che negli ultimi 3 mesi hanno guadagnato il 100% e sono sicuro che continueranno a salire.
  • Ho visto un fondo obbligazionario si chiama H2O Multibond che sale del 20% ogni anno, quello si che è sicuro, investo tutto su quel fondo senza rischi.
  • Io penso di comprare tutti lingotti d’oro e metterli in cassetta di sicurezza che tanto mal che vada li ritrovo. L’oro è sempre l’oro.
  • Io mi compro tutti titoli di stato tedeschi, anche se hanno rendimento negativo, mi sento più sicuro che nella mia banca.
  • Io investo in un bel conto deposito Rendimax o IBL banca che sono sicuri al 100%. Poco guadagno e poco rischio.
  • Il mio amico avvocato mi ha detto che ha guadagnato tanti soldi con le azioni della Apple, farò sicuramente come dice lui.
  • Con il Coronavirus falliranno tutte le banche, adesso prendo tutti i miei soldi e li metto dentro casa sotto il materasso.
  • Il mio consulente finanziario non capisce un tubo. Mi doveva avvisare in anticipo che sarebbe arrivato il Coronavirus e sarebbero crollati i mercati.
  • Il mio consulente finanziario ne sa meno di me. Faccio tutto da solo/a.
  • Tutta colpa della mia banca che mi ha fatto perdere una settimana un anno di stipendio.
  • Tutta colpa di mio fratello che mi ha presentato quel consulente.
  • Tutta colpa di quel consulente finanziario (o direttore di banca o addetto titoli di filiale) che mi ha fatto fare quella cosa la che io non volevo fare e non ho capito bene cosa è.
  • Tutta colpa dei cinesi che si mangiano topi e pipistrelli
  • Tutta colpa della globalizzazione
  • Tutta colpa di tutti gli altri.

 

Ecco quello che vorrei da un consulente finanziario, ALTRIMENTI NE FACCIO A MENO!:

 

  • Che predica il futuro sapendo sempre in anticipo quello che accade
  • Che mi faccia guadagnare sempre e molto
  • Che mi faccia guadagnare ogni giorno
  • Che non mi faccia perdere mai un centesimo
  • Che mi dica quale è il miglior titolo del momento
  • Che mi faccia guadagnare anche quando i mercati scendono
  • Che sia in grado di moltiplicare i pani e i pesci

 

ECCO QUELLO CHE DEVI PRETENDERE DA UN CONSULENTE FINANZIARIO:

 

  • Che ti aiuti ad individuare i tuoi obiettivi di investimento
  • Che sia in grado di valutare correttamente il tuo grado di rischio e di sopportazione delle eventuali oscillazioni di mercato e di costruire un portafoglio diversificato e coerente al fine di raggiungere i tuoi obiettivi di rivalutazione e rendimento dei tuoi risparmi.
  • Che abbia costruito un portafoglio solido e robusto capace di affrontare il vento contrario che ogni tanto troviamo nel nostro viaggio degli investimenti così come nella vita.
  • Che per fare ciò, il vostro consulente si basa su dati storici, analisi e statistiche su tutte le principali crisi così come i rendimenti restituiti dai mercati dal 1900 ad oggi.
  • Che ti prenda per mano e ti aiuti a superare le discese più ripide quando queste si presenteranno.
  • Perché che ci potessero essere, durante il nostro viaggio delle discese repentine era stato già messo in conto e conoscevamo in anticipo come avrebbero impattato sulla valorizzazione del capitale e ne eravamo consapevoli.
  • Che non rinneghi anche lui stesso le scelte effettuate in anticipo. Siamo tutti umani e questi eventi come il Coronavirus o quello che accadde nel 2008 ci mettono a dura prova.

 

In una sola frase ecco a cosa serve un consulente finanziario:

 

“AD ESSERE PROBABILMENTE NEL GIUSTO E NON CERTAMENTE NELLO SBAGLIATO”

Contattaci

Se vuoi maggiori informazioni, compila questo modulo. Ti ricontatteremo quanto prima possibile.